Attività giovanile

Under 17 femminile: Trofeo delle Regioni, il Friuli Venezia Giulia batte la Campania e conquista la finale per il bronzo

Successo nitido (4-11) per le orchette della Pallanuoto Trieste, scatenate soprattutto nel primo periodo. Venerdì 5 gennaio alle 12.00 la sfida per il terzo e quarto posto

Obiettivo raggiunto. Nella quinta partita del Trofeo delle Regioni Under 17 femminile di Ostia, il Friuli Venezia Giulia ha battuto la Campania per 4-11 e ha così agganciato il secondo posto nel girone A. Domani, venerdì 5 gennaio alle 12.00, le orchette della Pallanuoto Trieste saranno in vasca contro la seconda del girone B (probabilmente Lazio, ma anche Marche/Umbria, Sicilia e Veneto hanno ancora qualche possibilità) nella sfida che vale la medaglia di bronzo.
La squadra di Ilaria Colautti e Andrea Piccoli ha decisamente cambiato marcia. La sfida con la Campania si è praticamente decisa nel primo periodo. Dopo un paio di minuti d’equilibrio, le orchette hanno rotto gli argini e nel giro di 90’’ sono andate a segno con Jankovic, Lucrezia Cergol, Klatowski e Mancini: 0-4. Il pokerissimo l’ha servito Marussi, con un gol a 12’’ dalla fine del tempo (0-5). Poi è ordinaria amministrazione per la Rappresentativa del Fvg, che allunga fino al +7 finale e si presenta alla finale per il terzo e quarto posto in eccellenti condizioni di forma. Le orchette proveranno a conquistare un’altra medaglia.

CAMPANIA – FRIULI VENEZIA GIULIA 4-11 (0-5; 1-1; 2-3; 1-2)
CAMPANIA:
Cipollaro, Parisi 1, Napoletano 1, E. Micillo, R. Micillo, Altieri, Mazzarella, Di Maria 1, Giusto, Carotenuto, Martucci 1, Maione, Uccella, Carmicino, Esposito. All. Damiani
FRIULI VENEZIA GIULIA: Gregorutti, N. Renier, Mancini 1, Gant, F. Lonza, L. Cergol 3, Klatowski 2, Marussi 1, Stojanovic, E. Lonza, Jankovic 3, Russignan 1, R. Apollonio. All. I. Colautti e Piccoli

Potrebbe interessarti anche
Under 11: prime partite del campionato Triveneto, buoni riscontri per i piccoli della Pallanuoto Trieste
Ecco i gironi della serie A2 femminile, si parte il 13 gennaio. Ilaria Colautti: "Bologna e Como davanti, ma ci siamo anche noi"