A1 MASCHILE

Tutto secondo pronostico nell'anticipo di Sori. La Pro Recco campione d'Italia in carica supera la Pallanuoto Trieste (9-2). Prima rete nel campionato di serie A1 maschile per il giovane prodotto del vivaio classe 2002 Andrea Mladossich

Gli alabardati contengono con ordine le giocate dei fuoriclasse recchellini. In gol anche Danjel Podgornik. L'allenatore Miroslav Krstovic: "Una bella soddisfazione per loro e per la società"

Nell’anticipo della dodicesima giornata (penultima di andata) della serie A1 maschile, la Pro Recco campione d’Italia in carica ha superato la Pallanuoto Trieste per 9-2. Tutto secondo pronostico, quindi, nella gara infrasettimanale di Sori. La squadra sponsorizzata Samer & Co. Shipping ha però sfornato una prestazione più che positiva al cospetto della corazzata ligure. Mettendo in mostra i proprio talenti emergenti. Ovvero Danjel Podgornik, classe 1999, e soprattutto il giovanissimo Andrea Mladossich, classe 2002, che contro la squadra più forte del mondo ha realizzato il suo primo gol nel massimo campionato. “E’ una bella soddisfazione per loro e per la società – spiega l’allenatore della Pallanuoto Trieste Miroslav Krstovic al termine del match – posso solo dire che abbiamo giocato una discreta partita in fase difensiva, tutti si sono impegnati al massimo”.
La cronaca. Vujasinovic tiene a riposo Di Fulvio e Echenique in vista della Champions League, Krstovic non recupera Giacomini, quindi spazio al classe 2001 Diomei e appunto a Mladossich.
Nel primo periodo la Pallanuoto Trieste contiene abbastanza bene le sfuriate dei campioni d’Italia in carica. Ci pensano però i fenomenali mancini serbi a fare la differenza: Filipovic sigla l’1-0, Mandic insacca il 2-0 in situazione di superiorità numerica.
Nella seconda frazione il copione non muta, con gli alabardati compatti e attenti in fase difensiva. Ma la qualità dei padroni di casa è debordante. Filipovic trova il 3-0, poi Figari finalizza con precisione un’azione in uomo in più per il 4-0 di metà partita.
Gli alabardati giocano a viso aperto e senza timori reverenziali. Il Recco però è micidiale in fase offensiva e concede pochissimo dietro. Figari trova il 5-0 in superiorità, poi Bodegas in controfuga realizza il 6-0. Trieste però non molla, Podgornik scappa via in solitudine e batte Massaro per il 6-1 a 2’34’’ dalla fine. Passano 20’’ e il Recco fa 7-1 con Caliogna.
La partita si mantiene intensa anche negli ultimi 8’ di gioco. Il centroboa della nazionale Bodegas scrive 8-1 in superiorità, Trieste però ribatte con il gol del più giovane in acqua, ovvero Mladossich, che in controfuga realizza la sua prima rete in prima squadra (8-2 a 4’15’’ dalla sirena). Prima dello scadere Mandic arrotonda sul definitivo 9-2.

PRO RECCO – PALLANUOTO TRIESTE 9-2 (2-0; 2-0; 3-1; 2-1)
PRO RECCO:
Tempesti, Pelliccia, Mandic 2, Bruni, Molina, Bodegas 2, Alesiani, Caliogna 1, Figari 2, Filipovic 2, Aicardi, Gitto, Massaro. All. Vujasinovic
PALLANUOTO TRIESTE: Oliva, Podgornik 1, Petronio, Ferreccio, Giorgi, Diomei, Gogov, Mladossich 1, Vico, Spadoni, Blazevic, Mezzarobba, Persegatti. All. Krstovic
Arbitri: Rovida e Guarracino
NOTE: uscito per limite di falli Blazevic (T) nel quarto periodo; superiorità numeriche Pro Recco 5/10, Pallanuoto Trieste 0/2

Potrebbe interessarti anche
Primo impegno del 2018 per i nuotatori alabardati. I risultati della seconda eliminatoria Trieste e Udine della "Bruno Bianchi"
Settore giovanile: tutto facile per U20 e U15. Nell'U17 A la Pallanuoto Trieste supera la Florentia (10-9) con quache brivido nel finale