A1 MASCHILE

Trieste riparte con una netta vittoria, Anzio superato in trasferta (9-13)

Gli ospiti piazzano l'allungo decisivo nel terzo periodo. Bettini: "Buona prestazione, ottimo girone d'andata"

Il 2022 della Pallanuoto Trieste inizia con una vittoria esterna. Nella tredicesima (e ultima) giornata di andata della serie A1 maschile, la squadra dello sponsor Samer & Co. Shipping si è imposta sul campo dell’Anzio Waterpolis per 9-13. Successo nitido quello conquistato nello Stadio del Nuoto della città pontina, che consente agli alabardati di riprendersi anche il provvisorio terzo posto in classifica (tra i tanti rinvii anche quello del match tra Rn Savona e Quinto Genova). “Buona prestazione - spiega a fine gara l’allenatore Daniele Bettini - siamo stati attenti soprattutto in fase difensiva. Abbiamo accumulato un bel vantaggio e poi ci siamo un po’ persi, prendendo qualche gol evitabile. Vittoria importante, arriviamo al giro di boa con 29 punti, un ottimo bottino, ma non vogliamo certo accontentarci”.
Bettini è costretto a rinunciare a Mezzarobba, nei primi minuti tanto movimento da entrambi le parti ma poca precisione offensiva. Servono 3’42’’ per sbloccare la situazione grazie ad una controfuga di Bego (0-1). Razzi colpisce a stretto giro (0-2) e un’altra rapida transizione vale lo 0-3 esterno con Vrlic. L’Anzio però resta in scia grazie alle reti di Grossi in superiorità e Siani: 2-3 alla fine del primo periodo. L’equilibrio regge anche nella seconda frazione. Bego guadagna un rigore che Inaba mette dentro per il 2-4, il mancino Cukno riporta i suoi sul -1 in superiorità (3-4), Mladossich conquista e realizza con freddezza un tiro dai cinque metri (3-5). Si va al cambio di campo con gli ospiti sul +2, ma senza capitan Petronio fuori per tre espulsioni. Il terzo periodo della Pallanuoto Trieste è impeccabile. Oliva sventa una superiorità dei padroni di casa, poi Razzi con una botta sotto l’incrocio, Bini e Buljubasic in superiorità confezionano il parziale di 0-3 che spinge Trieste sul 3-8. Casasola in controfuga solitaria trova il 4-8, a 46’’ dalla fine del tempo un capolavoro di Bego da boa vale il 4-9. In apertura di quarto periodo Trieste tocca anche il +7, grazie a Buljubasic (morbida conclusione sul primo palo) e alla controfuga di Mladossich. Sul 4-11 gli alabardati si distraggono e concedono quattro reti di fila all’Anzio, che torna sull’8-11 a 2’51’’ dalla fine. Buljubasic e Mladossich riportano il vantaggio su proporzioni più rassicuranti (8-13), ad una manciata di secondi dalla sirena finale Lapenna trova la rete del definitivo 9-13. “Tre punti preziosi - conclude il team manager Sandro Maizan - conquistati su un campo difficile, guardiamo avanti e pensiamo alle prossime partite nonostante le tante incognite del periodo”.
Sabato 15 gennaio primo turno del girone di ritorno, alla “Bruno Bianchi” arriva il Quinto Genova.

ANZIO WATERPOLIS - PALLANUOTO TRIESTE 9-13 (2-3; 1-2; 1-4; 5-4)
ANZIO WATERPOLIS:
Antonini, Siani 1, Gandini 1, Di Rocco 1, Giorgetti 1, Grossi 1, Cunko 1, Mironov, Lapenna 1, Agostini, Casasola 2, Fratarcangeli, Vassallo. All. Tofani
PALLANUOTO TRIESTE: Oliva, Podgornik, Petronio, Buljubasic 3, Vrlic 1, Jankovic, Bego 3, Razzi 2, Inaba, Bini 1, Mladossich 3, Cattarini. All. Bettini
Arbitri: Cavallini e Pinato
NOTE: uscito per limite di falli Petronio (T) nel secondo periodo; superiorità numeriche Anzio Waterpolis 2/8, Pallanuoto Trieste 2/5 + 2 rigori

Potrebbe interessarti anche
Camp studio e sport a Penn State: 17 atleti per una settimana negli Usa
Arrivano due giovani promesse: Trieste prende Emma De March e Guya Zizza