A1 MASCHILE

Trieste parte bene, colpo esterno sul campo del Quinto (7-8)

Grande reazione dopo un avvio difficile. Bettini: "Molto soddisfatto del risultato". Brazzatti: "Gestione lucida del finale"

Inizia bene la serie A1 maschile 2021/2022 per la Pallanuoto Trieste. Nella prima giornata del massimo campionato nazionale la squadra sponsorizzata Samer & Co. Shipping si è imposta per 7-8 sul campo del Quinto Genova. Gara davvero ad alta tensione quella di Albaro, con i ragazzi di Daniele Bettini che sono stati bravi a risollevarsi dopo un avvio di match in salita. “Sono molto soddisfatto dal risultato - spiega il tecnico - ci siamo trovati davanti un avversario temibile e organizzato. Siamo solo all’inizio, però fa certamente piacere portare a casa i tre punti. La stagione comunque è ancora lunghissima”.
La cronaca. Nora trova l’1-0 dopo 30’’, il mancino ex Brescia scrive 2-0 in superiorità, Trieste accorcia con Razzi (uomo in più dopo un rigore parato da Pellegrini a Mezzarobba), l’ex alabardato Panerai (anche lui mancino) mette dentro il 3-1 in superiorità. In chiusura di tempo arriva un’altra rete con l’uomo in più, siglata da Figari (4-1). Nella seconda frazione si vede tutta un’altra Pallanuoto Trieste. Podgornik trasforma una palla vagante nel 4-2, Vrlic sforna un perfetto pallonetto dalla posizione di centroboa (4-3), Bego finalizza una pregevole manovra in transizione: 4-4 al cambio di campo.
Dal terzo periodo in poi i ritmi calano ma infuria la battaglia. Bego dal palo in superiorità porta in vantaggio gli ospiti (4-5), Figari risponde sempre con l’uomo in più (5-5), Buljubasic insacca il 5-6 (superiorità), a 22’’ dalla fine del tempo Guidi impatta sul 6-6. Il quarto periodo è da batticuore. Non si segna per oltre 5’, serve un’invenzione: Vrlic vede Buljubasic che da boa realizza il 6-7. Passano una manciata di secondi, Razzi ruba un prezioso pallone, si invola in controfuga e guadagna il rigore che Inaba capitalizza per il fondamentale +2 (6-8). Il Quinto reagisce con il solito Nora che in superiorità sigla il 7-8 a 1’28’’ dalla fine. I triestini gestiscono con ordine il prezioso vantaggio, l’ultimo assalto ligure è respinto da Oliva.
“Dopo il 4-1 del primo periodo - spiega il d.s. Andrea Brazzatti - la squadra ha avuto davvero una grande reazione. E nel finale abbiamo controllato la situazione con lucidità”.
La Pallanuoto Trieste tornerà in acqua sabato 16 ottobre per affrontare alla “Bruno Bianchi” la Roma Nuoto (ore 18.30).

QUINTO - PALLANUOTO TRIESTE 7-8 (4-1; 0-3; 2-2; 1-2)
QUINTO:
Pellegrini, Gambacciani, A. Di Somma, Villa, Panerai 1, Ravina, Fracas, Nora 3, Figari 2, Bittarello, M. Gitto, Guidi 1, Valle. All. Del Galdo
PALLANUOTO TRIESTE: Oliva, Podgornik 1, Petronio, Buljubasic 2, Vrlic 1, Jankovic, Bego 2, Mezzarobba, Razzi 1, Inaba 1, Bini, Mladossich, Cattarini. All. Bettini
Arbitri: Frauenfelder e Navarra
NOTE: nessuno uscito per limite di falli; superiorità numeriche Quinto 5/9, Pallanuoto Trieste 4/8 + 1 rigore; nel primo periodo Pellegrini (Q) ha parato un rigore a Mezzarobba

Potrebbe interessarti anche
Trieste rimonta la Roma Nuoto (10-7) davanti al pubblico della "Bianchi"
Alla "Bianchi" arriva la Roma Nuoto e ritorna il pubblico sugli spalti