A1 MASCHILE

Trasferta in terra siciliana per la Pallanuoto Trieste. Sabato 4 novembre (ore 15.00) gli alabardati affronteranno l'ambiziosa Ortigia Siracusa allenata dall'ex Stefano Piccardo

Gara molto insidiosa contro una squadra ricca di campioni come Giacoppo, Vapenski, Jelaca, Lindhout e Napolitano. Miroslav Krstovic: "Avversario durissimo. Attenzione soprattutto a non concedere troppe espulsioni. In attacco servirà pazienza"

La Pallanuoto Trieste contro il proprio recente passato. Sabato 4 novembre si gioca la terza giornata del campionato di serie A1 maschile e la squadra alabardata sarà impegnata nella piscina “Paolo Caldarella” per affrontare l’Ortigia Siracusa di Stefano Piccardo. Si gioca alle ore 15.00.

QUI PALLANUOTO TRIESTE Il gruppo sponsorizzato Samer & Co. Shipping si è allenato con la solita intensità in vista della difficile trasferta in terra siciliana. Il pareggio casalingo con il Catania è stato adeguatamente metabolizzato, soprattutto dal punto di vista mentale. “Da quella partita – spiega l’allenatore della Pallanuoto Trieste Miroslav Krstovic – abbiamo capito tante cose importanti. Soprattutto che a questi livelli, contro giocatori esperti, bisogna restare sempre concentrati. Perché basta una piccola distrazione e ti puniscono”. Tutti gli atleti a disposizione del tecnico serbo appaiono comunque in buone condizioni di forma e quasi certamente Krstovic manderà in vasca a Siracusa gli stessi 13 di sabato scorso. Compreso il secondo portiere Marco Persegatti, che sostituirà l’ancora indisponibile Jakov Kren. Il programma alabardato per la trasferta in terra siciliana è stilato: partenza in aereo verso Catania nella mattinata di venerdì, poi alla sera breve allenamento alla “Paolo Caldarella” per prendere confidenza con una vasca insidiosa. Ancora Krstovic: “Lì si gioca all’aperto, una difficoltà in più per noi. Ma l’Ortigia è un’ottima squadra, con tanti campioni, sarà una partita molto dura”. Dal punto di vista tattico, l’allenatore belgradese ha già individuato la chiave del match: “Loro hanno in Giacoppo l’elemento cardine, è il trascinatore, ha tanta esperienza e la capacità di trovare la giocata giusta anche nelle situazioni più complicate. Poi attenzione ai loro tre stranieri, sono atleti di alto livello. Dovremo essere bravi a sfruttare bene le nostre risorse, sarà fondamentale iniziare con il piede giusto, non concedere troppe superiorità numeriche all’Ortigia e in attacco gestire il possesso palla senza fretta”.

QUI ORTIGIA SIRACUSA Hanno fatto le cose in grande questa estate in Sicilia. L’Ortigia infatti ha letteralmente stravolto la squadra che nello scorso campionato conquistò una salvezza tutto sommato tranquilla, alzando – e non di poco – le ambizioni. E’ arrivato un nuovo allenatore, ovvero quel Stefano Piccardo che a Trieste non ha assolutamente bisogno di presentazioni. Sono arrivati quattro giocatori di livello internazionale, come il difensore ex Sport Management Marko Jelaca, il temibilissimo mancino serbo Boris Vapenski (prelevato dagli ungheresi dell’Eger), l’universale olandese Robin Lindhout (l’anno passato anche lui in Ungheria, al Vasas) e il centroboa, siracusano di nascita, Christian Napolitano, nel 2017 vice-campione d’Italia con l’An Brescia. Quattro grandi innesti, che assieme al leader della squadra Massimo Giacoppo, al velocissimo attaccante Sebastiano Di Luciano e il solido centroboa Giacomo Casasola, compongono l’ossatura di una squadra che punta alla final-six scudetto. E i risultati di questo primo scorcio di stagione sono più che significativi: qualificazione al secondo turno di Coppa Italia, successo all’esordio in campionato sul Posillipo (8-7 casalingo con doppiette di Jelaca e Vapenski) e sconfitta preventivabile sabato scorso in casa dell’An Brescia (12-5) ma non senza aver dato filo da torcere, almeno per due tempi, alla corazzata lombarda. Insomma, per la giovane Pallanuoto Trieste si prospetta una sfida davvero molto difficile.
Sono quattro i precedenti in A1 maschile tra le due formazioni: con tre vittorie alabardate e un pareggio, l’8-8 della “Bruno Bianchi” del 18 marzo scorso.

GLI ARBITRI La sfida tra Ortigia Siracusa e Pallanuoto Trieste sarà diretta dai fischietti Fabio Brasiliano e Stefano Pinato.

COME SEGUIRE LA PARTITA Dalle ore 15.00 la pagina Facebook della Pallanuoto Trieste (www.facebook.com/pallanuototrieste) pubblicherà tutti gli aggiornamenti live sulla gara tra siciliani e alabardati.

LE ALTRE PARTITE Il terzo turno si apre alle 14.30 con la sfida tra la Canottieri Napoli (prossimo avversario della Pallanuoto Trieste) e l’An Brescia, con pronostico sbilanciato in favore della squadra di Sandro Bovo. Alle 15.00 tre sfide molto interessanti: il Catania infatti ospita un Bogliasco un po’ altalenante in questo primo scorcio di stagione, Lazio e Torino si affrontano al Foro Italico in uno scontro diretto già piuttosto delicato, mentre molto difficile appare il compito della giovanissima Acquachiara con il Savona. Alle 15.45 alla “Scandone” il Posilippo saggerà le ambizioni della neopromossa Florentia, alle 16.30 è previsto il match-clou della giornata, ovvero Pro Recco contro Sport Management, con diretta streaming su Waterpolo Channel (www.federnuoto.it/live).

Potrebbe interessarti anche
Trasferta napoletana per la Pallanuoto Trieste. Mercoledì 22 novembre (ore 14.30) alla "Felice Scandone" gli alabardati se la vedranno con il blasonato Posillipo. Scontro diretto importante per entrambe le formazioni
Ottime prestazioni al Trofeo Velocità della "Bruno Bianchi". Le sorelle Capitanio e Roberta Antonione regalano spettacolo