A1 MASCHILE

Sport Management scatenato, alla "Bruno Bianchi" Pallanuoto Trieste battuta nettamente (5-20) dalla corazzata lombarda. L'allenatore Daniele Bettini: "Prestazione brutta, abbiamo commesso tantissimi errori"

Equilibrio solo nel primo periodo, poi gli ospiti dilagano nel punteggio. Il d.s Andrea Brazzatti: "Risultato messo in preventivo, ma non mi è assolutamente piaciuto l'atteggiamento della squadra"

Secca sconfitta casalinga per la Pallanuoto Trieste nella settima giornata del campionato di serie A1 maschile. Alla “Bruno Bianchi” la squadra alabardata è stata battuta dallo Sport Management con un largo 5-20. “Prestazione brutta - ammette a fine gara l’allenatore della Pallanuoto Trieste Daniele Bettini - lo scarto è pesante e oggi ci sta tutto. Abbiamo commesso tantissimi errori, l’approccio al match non è stato quello che avevo chiesto ai ragazzi. Sono arrabbiato”.
Bettini è costretto a rinunciare a Mezzarobba (mal di schiena), Baldineti spedisce tra i pali Nicosia al posto del titolare Lazovic. Gara comunque abbastanza equilibrata nel primo periodo. Lombardi subito avanti per 0-2 grazie alle reti di Fondelli e Di Somma (in superiorità), Panerai accorcia (1-2 sempre in superiorità), poi due reti di Valentino nel giro di 40’’ fissano l’1-4 per gli ospiti. Trieste comunque resta in scia grazie alla bella combinazione tra Rocchi (assist) e Podgornik (tocco al volo) in superiorità, che vale il 2-4.
Nel secondo periodo però lo Sport Management dilaga. Drasovic sigla il 2-5, Luongo su rigore il 2-6, Vico su assist di Petronio (con l’uomo in più) insacca il 3-6, Alesiani scrive 3-7 e subito dopo Panerai accorcia sul 4-7. Poi però gli ospiti firmano un devastante parziale di 0-5 (doppiette di Alesiani e Luongo, gol di Dolce): sul 4-12 al cambio di campo la gara è praticamente già chiusa.
Nel terzo periodo lo Sport Management non solleva il piede dall’acceleratore. Gli alabardati non riescono a contrastare le rapide ripartenze degli ospiti e arriva un altro pesante parziale di 0-5 (vanno in gol Valentino, Luongo, Alesiani, Dolce e Fondelli) per il 4-17 a 8’ dalla fine. Nella quarta frazione i ritmi calano, Trieste ritrova il gol con Podgornik, Bettini manda in acqua anche il secondo portiere Persegatti e le reti di Fondelli, Bruni e Valentino confezionano il definitivo 5-20. “La sconfitta era stata messa in preventivo - chiude il d.s Andrea Brazzatti - ma non mi è assolutamente piaciuto l’atteggiamento della squadra, soprattutto perché giocavamo davanti ai nostri tifosi”.
Sabato prossimo (1 dicembre) gara importante per la Pallanuoto Trieste, che al Foro Italico di Roma affronterà la Lazio (ore 18.00).

PALLANUOTO TRIESTE - SPORT MANAGEMENT 5-20 (2-4; 2-8; 0-5; 1-3)
PALLANUOTO TRIESTE:
Oliva, Podgornik 2, Petronio, Ferreccio, Giorgi, Panerai 2, Gogov, Turkovic, Vico 1, Diomei, Spadoni, Rocchi, Persegatti. All. Bettini
SPORT MANAGEMENT: Lazovic, Dolce 2, Damonte, Alesiani 4, Fondelli 3, E. Di Somma 1, Drasovic 1, Bruni 1, Mirarchi, Luongo 4, Casasola, Valentino 4, Nicosia. All. Baldineti
Arbitri: Colombo e Romolini
NOTE: nessuno uscito per limite di falli; superiorità numeriche Pallanuoto Trieste 3/5, Sport Management 4/9 + 1 rigore; spettatori 600 circa

Potrebbe interessarti anche
Under 11: prime partite del campionato Triveneto, buoni riscontri per i piccoli della Pallanuoto Trieste
Ecco i gironi della serie A2 femminile, si parte il 13 gennaio. Ilaria Colautti: "Bologna e Como davanti, ma ci siamo anche noi"