A1 MASCHILE

Sfida ad una delle squadre più forti d'Europa. Sabato 25 novembre alla "Bianchi" (ore 18.30) la Pallanuoto Trieste contro un Brescia zeppo di campioni. Miroslav Krstovic: "Ci metteremo il massimo impegno"

Lombardi a punteggio pieno in campionato e lanciati anche in Champions League. Gli alabardati si sono allenati tantissimo in questi giorni. L'allenatore belgradese: "Per crescere dobbiamo continuare a lavorare"

Nemmeno il tempo di metabolizzare la trasferta di Napoli e la Pallanuoto Trieste torna in vasca. Sabato 25 novembre infatti si gioca la sesta giornata della serie A1 maschile 2017/2018 e alla “Bruno Bianchi” gli alabardati ospiteranno il Brescia vice-campione d’Italia. Inizio fissato alle ore 18.30.

QUI PALLANUOTO TRIESTE Il pareggio della “Scandone” con il Posillipo di mercoledì (9-9) ha confermato il buon momento sotto il piano del gioco per la Pallanuoto Trieste. La squadra sponsorizzata Samer & Co. Shipping ha reagito alla grande ai momenti difficili, vedi il -3 del secondo periodo, ma passata in vantaggio a 4’ dalla fine non è riuscita a conservare il preziosissimo +1. “Su certi aspetti dobbiamo crescere – spiega l’allenatore Miroslav Krstovic – per gestire bene i possessi decisivi di una partita così importante, serve esperienza. E per questo abbiamo ancora bisogno di tempo”. La sfida con il Brescia, una delle squadre più forti dell’intera waterpolo europea, è praticamente impossibile per la Pallanuoto Trieste. In ogni caso l’allenatore belgradese chiede ai suoi il massimo impegno. Rientrato da Napoli nella tarda serata di mercoledì, il gruppo si è allenato giovedì nella piscina di Koper, mentre venerdì tripla seduta: palestra, analisi video e acqua. Sabato – il giorno del match con i lombardi – altro allenamento dalle 11.00 alle 13.00. “Dobbiamo lavorare duro per migliorare il nostro gioco” conferma Krstovic. Dal punto di vista fisico tutti gli elementi a disposizione del tecnico appaiono in buone condizioni di forma: “Stiamo bene per fortuna, anche se un po’ la stanchezza di tanti impegni ravvicinati si sente. Valuterò nelle ore prima della partita se effettuare qualche cambio di formazione”. Krstovic poi prova a delineare gli obiettivi per la gara di sabato: “Sappiano che il pronostico è praticamente scontato. Ma il nostro compito è dare comunque tutto in ogni istante della gara, per capire quanto siamo distanti da una corazzata come il Brescia. Loro hanno ovviamente tantissima qualità e molte alternative in panchina. Noi proveremo almeno a metterli un po’ in difficoltà”.

QUI AN BRESCIA A punteggio pieno in campionato con 5 vittorie su 5 partite disputate, qualificato senza affanni alla final-four di Coppa Italia, lanciatissimo in Champions League, considerato che nella seconda giornata della fase a gironi ha messo sotto una “big” come il Barceloneta (6-5 il risultato finale). Il Brescia di Sandro Bovo sembra destinato anche quest’anno a lottare per grandi traguardi. Nella corsa scudetto proverà a sgambettare la fortissima Pro Recco, mentre in Europa l’obbiettivo è quello di conquistare l’accesso alla final-six della Champions League, nonostante un gruppo difficilissimo con Orvosi, Olympiakos, Hannover e soprattutto Jug Dubrovnik. I lombardi hanno una rosa piena zeppa di campioni. A partire dalla difesa, protetta dal portiere Marco Del Lungo, titolare anche nel Settebello di Sandro Campagna. La difesa è puntellata dai nazionali Nicholas Presciutti e Zeno Bertoli, mentre l’ex Bogliasco Mario Guidi rappresenta una validissima alternativa. In attacco poi Sandro Bovo ha l’imbarazzo della scelta. Il talento più cristallino è senza dubbio il montenegrino Mladan Janovic, semplicemente uno dei giocatori più forti del mondo. Poi c’è Christian Presciutti, per anni colonna portante dell’Italia, l’altro montenegrino Vjekoslav Paskovic, il giovane e temibile mancino Edoardo Manzi, il mancino della nazionale (bronzo a Rio 2016) Alessandro Nora, il rientrante Valerio Rizzo. Mentre nel ruolo di centroboa si alterneranno il croato Petar Muslim e l’ex Pallanuoto Trieste Nikola Vukcevic. Davvero difficile trovare punti deboli in una rosa così ampia e dal tasso tecnico altissimo.
I precedenti in A1 maschile tra Pallanuoto Trieste e An Brescia sono 4, con 4 vittorie per i fortissimi lombardi.

GLI ARBITRI Il match della “Bruno Bianchi” tra Pallanuoto Trieste e An Brescia sarà diretto da Marco Ercoli di Fermo e Antonio Pascucci di Maddaloni (Caserta). Delegato Dante Saeli.

COME SEGUIRE LA PARTITA Per tutti gli appassionati l’occasione è ghiotta per vedere all’opera dal vivo autentici monumenti della waterpolo internazionale. In ogni caso, per chi ci segue da lontano, dalle ore 18.30 la pagina Facebook della Pallanuoto Trieste (www.facebook.com/pallanuototrieste) pubblicherà gli aggiornamenti live sulla gara tra alabardati e lombardi.

LA GIORNATA Il quinto turno si apre alle ore 14.00 con la sfida della Monumentale tra il Torino 81 a caccia di punti salvezza e l’Ortigia lanciata verso le zone alte della classifica. Alle 15.00 il match forse più interessante della giornata, quello tra il Savona e la Canottieri Napoli, entrambe in zona final-six. Pronostico chiuso invece nei confronti Sport Management-Catania e nel “testa coda” Pro Recco-Acquachiara. Alle 18.00 scontro diretto in chiave salvezza tra Rn Florentia e Lazio con diretta streaming su Waterpolo Channel (www.federnuoto.it/live), mentre il Bogliasco è chiamato a riscattare un difficile inizio di campionato nella gara interna con il sempre temibile Posillipo.

Potrebbe interessarti anche
Alla "Bianchi" la terza e quarta prova della prima eliminatoria Trieste e Udine. Primato personale sugli 800 stile per Alessia Capitanio
Torneo di Natale 2017. Spettacolo a San Giovanni: tante partite, divertimento e regali per tutti. Ecco i risultati e i premi assegnati