A1 MASCHILE

Primo colpo di mercato in vista della stagione 2018/2019. Niccolò Rocchi, difensore classe 1996, torna alla Pallanuoto Trieste con un contratto biennale: "Pronto a dare il massimo in ogni partita"

In alabardato dal 2015 al 2017, è reduce dall'importante esperienza all'Olympic di Nizza. Era nel mirino di squadre blasonate. Il direttore sportivo Andrea Brazzatti: "Siamo felicissimi che abbia scelto il progetto del nostro presidente"

Dopo aver ingaggiato il nuovo allenatore, la Pallanuoto Trieste piazza il primo colpo di mercato in vista del campionato di serie A1 maschile 2018/2019. E si tratta di un innesto davvero importante. Ovvero Niccolò Rocchi, roccioso difensore classe 1996, 187 cm di altezza per quasi 90 kg. Per l’atleta nativo di Imperia si tratta di un ritorno, considerato che ha indossato la calottina della Pallanuoto Trieste dal 2015 (nella prima stagione A1 maschile) al 2017. La scorsa estate poi il trasferimento in Francia, all’Olympic di Nizza, dove ha totalizzato 19 gol in 17 presenze nella massima serie transalpina. Niccolò ha sottoscritto un contratto biennale con la società sponsorizzata Samer & Co. Shipping.
“L’esperienza in Francia è stata positiva e mi è servita molto – spiega il nuovo difensore alabardato – ma adesso sono davvero contento di tornare alla Pallanuoto Trieste. Credo ci siano tutti i presupposti per fare bene nei prossimi due anni”. Niccolò è stato corteggiato a lungo da un paio di “big” in Italia, ma non ha esitato a scegliere Trieste: “Conosco la società, conosco praticatamene tutti i miei compagni di squadra, conosco bene la città e il progetto di crescita è molto interessante. Saremo un gruppo giovane con ampi margini di miglioramento. Sono pronto a dare sempre il massimo, e anche di più, in ogni partita”. Rocchi prova a stilare anche gli obiettivi per la prossima stagione: “Intanto fare un campionato tranquillo. Ma sono convinto che nel giro di un paio d’anni potremmo toglierci più di qualche soddisfazione e lottare per l’alta classifica”.
Il direttore sportivo della Pallanuoto Trieste Andrea Brazzatti spiega i dettagli del ritorno di Rocchi in alabardato: “Niccolò era ambito da squadre blasonate e che avrebbero giocato le coppe europee, ha creduto nel progetto del nostro presidente e di questo ovviamente siamo felicissimi. E’ un ragazzo che conosciamo bene, un gran lavoratore, generoso, giovane, con qualità tecniche di primo piano e ancora margini di miglioramento. E’ un difensore che alla bisogna può dare una mano pure in attacco. Torna da noi con grande voglia di fare bene e noi siamo contenti che abbia scelto la Pallanuoto Trieste”.

Potrebbe interessarti anche
Il bilancio degli Italiani di Categoria del Foro Italico: quattro medaglie e tanti ottimi tempi. Frida Cottic: "Ambiziosi per il futuro"
Ecco il calendario del campionato numero 100. Si inizia sabato 13 ottobre e la Pallanuoto Trieste affronterà in trasferta il Quinto. L'allenatore Daniele Bettini: "Subito cinque gare importanti, bisognerà farsi trovare pronti"