A1 MASCHILE

La Pallanuoto Trieste torna alla vittoria, alla "Bruno Bianchi" battuto un indomito Savona (5-4) dopo un'autentica battaglia. Daniele Bettini: "Tre punti fondamentali. Ma dobbiamo migliorare ancora"

Successo prezioso in chiave classifica, liguri scavalcati e agganciati a quota 12 Roma Nuoto e Canottieri Napoli. Doppietta di Vico, in gol anche Panerai, Mezzarobba e Rocchi

La Pallanuoto Trieste chiude il 2018 con una vittoria sofferma ma oltremodo importante. Alla “Bruno Bianchi” infatti – nell’undicesima giornata del campionato di serie A1 maschile – la squadra alabardata ha battuto la Rn Savona per 5-4. Arrivano così tre punti pesanti per il gruppo del main-sponsor Samer & Co. Shipping, che in classifica scavalca proprio i liguri e aggancia Roma Nuoto e Canottieri Napoli. “Era fondamentale conquistare il successo oggi e ci siamo riusciti – spiega a fine gara Daniele Bettini – grazie anche ad un pubblico meraviglioso, che ci ha sempre sostenuto. Però abbiamo ancora una volta sbagliato troppo con l’uomo in più e ci siamo complicati la vita da soli. Il Savona ha dato tutto, ne è uscita un’autentica battaglia. Dobbiamo migliorare la gestione degli ultimi minuti, ci stiamo lavorando”.
Bettini rinuncia a Turkovic e schiera nei 13 il 2002 Mladossich, mentre il mancino Panerai è a mezzo servizio. Vico sblocca la situazione dopo appena 15’’ di gioco (1-0), potrebbe essere il viatico per un pomeriggio tranquillo, ma il Savona come prevedibile lotta su ogni pallone e aggredisce gli alabardati con un pressing molto alto. Milakovic trova l’1-1 in situazione di superiorità numerica, poi arriva il break dei padroni di casa. Rocchi inventa il 2-1 con una bellissima rovesciata, Panerai (centellinato da Bettini) mette in porta il 3-1 con l’uomo in più. Un doppio prezioso vantaggio difeso da un paio di ottimi interventi di Oliva. In apertura di secondo periodo Vico si vede fischiare il secondo fallo grave e Piombo rimette in scia il Savona (3-2 in superiorità dopo 3’). Il punteggio resta immutato per lunghi minuti fino a quando Mezzarobba recupera un pallone vagante sui 2 metri e batte Soro per il 4-2 di metà gara.
Nel terzo periodo la Pallanuoto Trieste prova ad allungare. Una magia di Vico (rovesciata dai 2 metri) vale il prezioso 5-2, ma gli alabardati sbagliano troppo in superiorità numerica e il Savona non molla. Piombo con l’uomo in più scrive 5-3 e si entra negli ultimi 8’ di gioco con il match ancora in sostanziale equilibrio. Gli ospiti si portano anche sul -1 con Caldieri: espulsione del portiere Oliva e facile 5-4 in superiorità con ancora 5’25’’ da giocare. Ma non si segnerà più e alla sirena finale esplode la gioia del pubblico della “Bianchi”. Trieste torna a sorridere dopo un digiuno di cinque partite e può godersi con un po’ di tranquillità in più la pausa per le festività. Si torna in campo il 5 gennaio 2019, con gli alabardati che saranno di scena sul campo del fortissimo An Brescia (ore 18.00).

PALLANUOTO TRIESTE - RN SAVONA 5-4 (3-1; 1-1; 1-1; 0-1)
PALLANUOTO TRIESTE:
Oliva, Podgornik, Petronio, Ferreccio, Giorgi, Panerai 1, Gogov, Mladossich, Vico 2, Mezzarobba 1, Spadoni, Rocchi 1, Persegatti. All. Bettini
RN SAVONA: Soro, Patchaliev, Caldieri 1, Vuskovic, Bianco, Corio, Piombo 2, Milakovic 1, Ricci, G. Novara, E. Novara, Colombo, Missiroli. All. Angelini
Arbitri: Fusco e Colombo
NOTE: usciti per limite di falli Bianco (S) nel quarto periodo; superiorità numeriche Pallanuoto Trieste 1/11, Rn Savona 4/13; spettatori 600 circa

Potrebbe interessarti anche
L'U17A inizia con un successo sul campo del Plebiscito Padova. Cinquina di vittorie per la Pallanuoto Trieste
Il comunicato della Pallanuoto Trieste sui fatti accaduti durante la partita di Bologna