Nuoto Assoluti

Italiani Assoluti invernali: Alessia Capitanio quinta nei 400 misti. Tutti i risultati di un intenso fine-settimana di gare

A Riccione buone prestazioni anche per Davide Galimberti e Gaia Capitanio. Frida Cottic: "Buon test, in linea con le aspettative del momento". Al Trofeo Velocità della "Bianchi" tante medaglie e tempi in miglioramento

  • Italiani Assoluti invernali: Alessia Capitanio quinta nei 400 misti. Tutti i risultati di un intenso fine-settimana di gare
  • Italiani Assoluti invernali: Alessia Capitanio quinta nei 400 misti. Tutti i risultati di un intenso fine-settimana di gare
  • Italiani Assoluti invernali: Alessia Capitanio quinta nei 400 misti. Tutti i risultati di un intenso fine-settimana di gare
  • Italiani Assoluti invernali: Alessia Capitanio quinta nei 400 misti. Tutti i risultati di un intenso fine-settimana di gare
  • Italiani Assoluti invernali: Alessia Capitanio quinta nei 400 misti. Tutti i risultati di un intenso fine-settimana di gare
  • Italiani Assoluti invernali: Alessia Capitanio quinta nei 400 misti. Tutti i risultati di un intenso fine-settimana di gare

Primo importante test di livello nazionale per gli atleti della squadra nuoto Assoluti della Pallanuoto Trieste. Nello Stadio del Nuoto di Riccione si sono infatti disputati i Campionati Italiani Assoluti invernali, appuntamento che precede i Mondiali in vasca corta di Hangzhou (dall’11 al 16 dicembre), e al quale hanno preso parte praticamente tutti i “big” azzurri: Federica Pellegrini, Simona Quadrella, Gregorio Paltrinieri, Gabriele Detti e tanti altri. L’allenatrice alabardata Frida Cottic ha portato a Riccione Davide Galimberti e le sorelle Alessia e Gaia Capitanio. Nei 400 stile Galimberti ha chiuso in 21esima posizione con il tempo di 3’52’’97, mentre nei 400 misti si è piazzato 15esimo in 4’20’’46. Nei 200 misti Alessia Capitanio è giunta 16esima in 2’16’’24, mentre nei 400 misti ha ottenuto un ottimo quinto posto in 4’43’’32, mentre Gaia (a corto di preparazione causa influenza) 19esima con 4’55’’75. Nei 200 rana infine Alessia ha nuotato in 2’33’’22. “I risultati di Riccione ci soddisfano – spiega l’allenatrice Frida Cottic – e sono in linea con le aspettative del momento. I ragazzi hanno avuto qualche intoppo nel corso della preparazione e non siamo arrivati a queste gare al meglio della condizione. Ma per adesso va bene così”.
Quasi in contemporanea con gli Italiani invernali, alla “Bruno Bianchi” è andato in scena il Trofeo Velocità, giunto quest’anno all’edizione numero 31. Ampia la pattuglia di atleti della Pallanuoto Trieste che hanno preso parte alla due giorni di gare. Diamo uno sguardo a tutti i risultati. Nei 100 stile Giorgia Battiston 1’04’’70, Samantha Gallone 1’02’’83, Stefania Gallone 1’00’’51, mentre Roberta Antonione ha conquistato l’argento in 57’’66 (personal best); Luca Troian 1’11’’95, Tazio Stella 58’’56, Iliyan Pernarcic 58’’25, Gabriele Boschetti 57’’53, Ismaele Bonelli 56’’02, Alessio Lorenzutti 54’’67, Pietro Cirillo 54’’85 e primo posto con 51’’50 (personal best) per Marco Muro. Nei 100 rana Ludovica Michelazzi 1’27’’72, Tazio Stella 1’09’’23 (personal best), Marco Muro 1’06’’38 (personal best), Davide Topazi 1’11’’66, secondo posto in 1’06’’17 per Pietro Cirillo. Nei 100 dorso Ludovica Michelazzi 1’18’’03, primo posto in 1’04’’04 per Roberta Antonione; 1’00’’88 per Marco Bressan e secondo posto in 1’00’’31 per Ismaele Bonelli. Nei 100 delfino Irene Solaro 1’07’’47, Samantha Gallone 1’07’’12, Stefania Gallone 1’06’’78; Alessio Lorenzutti 1’00’’58, Marco Muro 58’’04 (personal best) e Giovanni Coan 57’’47. La staffetta 4x50 misti composta da Antonione, Cirillo, Gallone e Coan è giunta quinta in 1’55’’14.
Nei 50 stile Giorgia Battiston 29’’64, Roberta Antonione 27’’03 (personal best), Luca Troian 33’’20, Iliyan Pernarcic 26’’91, Gabriele Boschetti 26’’46, Marco Muro 23’’95 (personal best) e Giovanni Coan 24’’49. Nei 50 rana Davide Topazi 32’’72, Tazio Stella 32’’56 (personal best), secondo posto per Pietro Cirillo in 30’’31. Nei 50 dorso terzo posto in 29’’99 per Roberta Antonione (con tanto di personal best), secondi nelle rispettive categorie Marco Bressan con 28’’36 e Ismaele Bonelli con 28’’53. Nei 50 delfino Ismaele Bonelli 28’’59, secondo posto per Giovanni Coan con 26’’11 e terzo posto per Marco Bressan con 26’’83. Nei 200 stile Ludovica Michelazzi 2’27’’85, Giorgia Battiston 2’23’’81, Irene Solaro 2’13’’50, Gaia Capitanio è seconda in 2’04’’83, mentre si piazzano prime nelle rispettive categorie Alessia Capitanio con 2’04’’39 e Roberta Antonione con 2’04’’20 (personal best); Luca Troian 2’32’’06, Iliyan Pernarcic 2’07’’84 (personal best), Gabriele Boschetti 2’06’’59 (personal best), secondo posto e personal best per Marco Muro con 1’52’’89. Nei 200 dorso Irene Solaro 2’30’’50, Luca Dalla Riva 2’12’’65, terzo posto per Matteo Marcat con 2’10’’07, Ismaele Bonelli 2’12’’54. Nei 200 misti Alessia Capitanio è seconda in 2’21’’43; Iliyan Pernarcic 2’24’’14 (personal best), Ismaele Bonelli 2’17’’30, terzo posto per Davide Topazi con 2’20’’25, secondo posto Luca Dalla Riva con 2’14’’00 e primo posto per Alessio Lorenzutti con 2’13’’86. Nella particolare gara “australiana”, ottavo posto per Alessia Capitanio. “I ragazzi hanno messo in acqua grande grinta e determinazione – conclude l’allenatrice Frida Cottic – abbiamo disputato nel complesso un buon Trofeo Velocità con tanti miglioramenti cronometrici”.

Potrebbe interessarti anche
Under 11: prime partite del campionato Triveneto, buoni riscontri per i piccoli della Pallanuoto Trieste
Ecco i gironi della serie A2 femminile, si parte il 13 gennaio. Ilaria Colautti: "Bologna e Como davanti, ma ci siamo anche noi"