A1 MASCHILE

Il coraggio non basta, alla "Bianchi" la Pallanuoto Trieste si arrende all'Ortigia Siracusa (13-14). Decisivo un gol di Espanol a 31'' dalla fine. L'allenatore Bettini: "Brutto approccio e grande rimonta. Ma nel finale sono mancate le energie"

I siciliani scappano subito sullo 0-4 e sul 2-6, i padroni di casa trascinati da Mezzarobba, Panerai e Gogov ribaltano la situazione, Poi l'amaro epilogo. Il d.s. Brazzatti: "Non si possono prendere quei gol da boa"

Un gol Espanol a 31’’ dalla fine consente all’Ortigia Siracusa di espugnare la “Bruno Bianchi” (13-14) nel match valido per l’ultima giornata di andata della serie A1 maschile. Un risultato senza dubbio ingeneroso per una Pallanuoto Trieste caparbia e coraggiosa, ma che ancora una volta ha pagato un brutto approccio al match. “Inizio di gara pessimo – spiega l’allenatore Daniele Bettini – solo dal secondo tempo ci siamo dati una scossa. Poi siamo cresciuti, abbiamo fatto davvero bene, purtroppo nella rimonta abbiamo speso tante energie che nel finale ci sono mancate. Ci rifaremo nel girone di ritorno”.
L’avvio di match è tutto favorevole agli ospiti. La difesa alabardata traballa e concede ben 3 gol dalla posizione di centroboa a Napolitano (doppietta) e Farmer, ai quali si aggiunge il diagonale di Jelaca: 0-4 dopo 6’ di gioco. Trieste reagisce e prima della fine del tempo arriva l’1-4 grazie ad un rigore trasformato da Gogov. La seconda frazione si apre con il 2-4 di Rocchi (gran botta sul primo palo), ma anche con due altri errori difensivi che permettono a Napolitano (di nuovo da boa) e Giacoppo di confezionare il 2-6 per l’Ortigia. Panerai accorcia in superiorità numerica (3-6), Espanol su rigore scrive 3-7, poi l’attaccante mancino prosegue nel suo show personale con le reti del 4-7 e del 5-7 (dopo una travolgente controfuga). Si va al cambio di campo con Trieste sotto di 2 reti e pienamente in partita.
Nel terzo periodo i padroni di casa imprimono un’ulteriore accelerazione. Dopo 2’30’’ una deliziosa traiettoria di Mezzarobba vale il 6-7, il solito Espanol (di nuovo su rigore) spinge i siciliani sul 6-8, poi Podgornik trova lo spazio giusto per insaccare il 7-8 a 4’47’’ dalla fine del tempo. Le squadre tirano un po’ il fiato, Oliva sventa un paio di pericolose offensive ospiti e finalmente arriva il tanto agognato pareggio, grazie ad una controfuga di Gogov (8-8). Negli ultimi 90’’ del periodo si segna a ripetizione: Di Luciano in superiorità sigla l’8-9, Mezzarobba mette in porta il 9-9, Jelaca (con l’uomo in più) il 9-10 e Vico da posizione di centroboa il 10-10 a 1 decimo esatto dallo scadere.
La battaglia infuria anche negli ultimi 8’ di gioco. Susak spinge di nuovo l’Ortigia su +1, Gogov impatta su rigore (11-11), Panerai in superiorità dal palo trova il primo vantaggio triestino: 12-11 a 5’15’’ dalla fine. L’esperto Giacoppo pareggia sul 12-12 (in superiorità), Mezzarobba risponde con un perfetto diagonale sul primo palo per il 13-12 a 3’25’’ dalla fine. Ma non basta. Espanol in superiorità sigla il 13-13 e poi gela gli 800 e più spettatori della “Bianchi” con la rete del definitivo 13-14. “Paghiamo un approccio pessimo al match – conclude il d.s Andrea Brazzatti – nel primo periodo abbiamo preso tre gol da boa, è inaccettabile. Siamo stati bravi a rimontare, i ragazzi hanno dato tutto trascinati anche da un tifo bellissimo, ma nel finale non abbiamo avuto la necessaria lucidità. Complimenti al Siracusa per la vittoria”.
Sabato prossimo – 19 gennaio – inizia il girone di ritorno e alla “Bianchi” la Pallanuoto Trieste ospiterà il Quinto (ore 18.00).  

PALLANUOTO TRIESTE - ORTIGIA SIRACUSA 13-14 (1-4; 4-3; 5-3; 3-4)
PALLANUOTO TRIESTE:
Oliva, Podgornik 1, Petronio, Ferreccio, Giorgi, Panerai 4, Gogov 3, Turkovic, Vico 1, Mezzarobba 3, Spadoni, Rocchi 1, Persegatti. All. Bettini
ORTIGIA SIRACUSA: Caruso, Cassia, Abela, Jelaca 2, Di Luciano 1, Farmer 1, Giacoppo 2, Espanol 4, Rotondo, Giribaldi, Susak 1, Napolitano 3, Pellegrino. All. Piccardo
Arbitri: Collantoni e Piano
NOTE: uscito per limite di falli Rotondo (S) nel terzo periodo; superiorità numeriche Pallanuoto Trieste 2/8 + 2 rigori, Ortigia Siracusa 4/8 + 2 rigori; spettatori 800 circa

Potrebbe interessarti anche
Under 11: HabaWaba Festival con due squadre della Pallanuoto Trieste. Top Players tra le prime 32 del torneo
La serie si sposta a Napoli. Giovedì 27 giugno (ore 15.00) gara-2 di finale play-off tra Acquachiara e Pallanuoto Trieste