Nuoto Assoluti

Il bilancio degli Italiani di Categoria del Foro Italico: quattro medaglie e tanti ottimi tempi. Frida Cottic: "Ambiziosi per il futuro"

Ultimo impegno stagionale per i nuotatori alabardati, che a Roma hanno chiuso in bellezza. Per Alessia Capitanio 12esimo tempo "all-time" in Italia sui 400 misti

Quattro podi. Due record regionali migliorati. Tre “personali” ritoccati. Un “tempone” sui 400 misti. Il bilancio per i nuotatori della Pallanuoto Trieste che al Foro Italico di Roma hanno partecipato ai Campionati Italiani di Categoria è davvero ottimo. Il modo migliore per chiudere alla grande una stagione ricca di notevoli soddisfazioni.
Vediamo nel complesso tutti i risultati e i tempi ottenuti dai ragazzi alabardati a Roma. Roberta Antonione (classe 2002, la più giovane del gruppo) ha nuotato i 200 stile Juniores in 2’07’’74, ovvero suo “personal best” sulla distanza. Mentre nei 400 stile Juniores Roberta ha fatto registrare il tempo di 4’29’’51. Alessia Capitanio ha conquistato l’ottavo posto nei 200 rana Seniores in 2’36’’38. Nei 200 misti Seniores Alessia ha firmato una prestazione super: in finale il “personal best” di 2’18’’99 le permette di conquistare la medaglia di bronzo. Alessia ha fatto addirittura meglio nei 400 misti. Con il tempo di 4’44’’82 si è messa al collo l’argento, stabilendo il suo miglior crono, migliorando anche il primato regionale e nuotando il 12esimo tempo “all-time” in Italia sulla distanza. Nella stessa gara Gaia Capitanio ha chiuso al quarto posto in 4’53’’56, ovvero suo miglior tempo stagionale. Un Davide Galimberti scatenato si è preso il bronzo nei 400 stile Seniores in 3’54’’18 e subito dopo si è piazzato quinto nei 400 misti Seniores in 4’26’’02. Ha nuotato gli 800 stile Seniores in 8’09’’77, ritoccando il record regionale sulla distanza e vincendo la finale a due (causa le tante assenze dovute agli Europei di Glasgow). Nei 1500 stile ha fatto registrare il suo primato stagionale con 15’38’’05, nei 200 misti ha chiuso con il tempo di 2’07’’24.
“E’ stata una stagione indubbiamente positiva – analizza l’allenatrice della squadra nuoto della Pallanuoto Trieste Frida Cottic – a Roma abbiamo chiuso in bellezza, facendo registrare ulteriori miglioramenti. Siamo soddisfatti, ma il nostro lavoro è solo all’inizio e possiamo crescere ancora tanto. Abbiamo obiettivi ambizioni nel prossimo futuro, ringrazio la società e il presidente che ci ha permesso di lavorare con serenità e professionalità nel corso di questa importante annata. Adesso un po’ di meritato riposo per tutti, ma siamo già carichi e non vediamo l’ora di ricominciare”.

Potrebbe interessarti anche
Prima gara stagionale a Kranj. Buoni risultati per gli atleti della Pallanuoto Trieste impegnati in Slovenia
La fortissima Pro Recco di Ratko Rudic supera alla "Bruno Bianchi" (2-15) una coraggiosa Pallanuoto Trieste. Daniele Bettini: "Abbiamo giocato con l'atteggiamento giusto"