Grande avvio delle orchette. La Pallanuoto Trieste inizia con una vittoria, battuto in trasferta il teminile Bologna (8-11)

Le ragazze alabardate scappano fino al 3-9 di inizio quarto periodo, poi subiscono la rimonta. Ma nel finale controllano la situazione. Ilaria Colautti: "Approccio giusto e bravissime a conservare il sangue freddo nel finale"

Che battaglia alla Sterlino. Nella prima giornata del campionato di serie A2 femminile (girone Nord) la Pallanuoto Trieste si impone sul difficile campo della Rn Bologna per 8-11. Grande prova delle giovani orchette alabardate, che regolano con una certa autorità (e non senza un pizzico di comprensibile sofferenza) una delle squadre considerate più forti della categoria. “Bella prestazione e bella vittoria – esclama a fine match una soddisfatta Ilaria Colautti – siamo entrate in acqua con l’approccio giusto, determinate e concentrate. Abbiamo conquistato un bel vantaggio, nel quarto periodo il Bologna ci ha quasi rimontato, ma nel finale le ragazze sono state bravissime e hanno mantenuto il sangue freddo. Ottimo avvio di campionato”.
La Pallanuoto Trieste prende subito il comando delle operazioni. Jankovic sblocca la situazione dopo 40’’ di gioco (0-1), Nicolai impatta (1-1) con un gol in superiorità numerica. Capitan Rattelli corona una rapida controfuga con la rete dell’1-2 e la mancina Guadagnin finalizza una bella azione con l’uomo in più con l’1-3 di fine primo periodo. Le orchette giocano bene anche nella seconda frazione. Passano 32’’ dallo sprint e la squadra di casa accorcia con Nicolai (in superiorità numerica). Jankovic risponde con una splendida colomba da oltre 10 metri (2-4) e nell’azione successiva Krasti para un rigore a Budassi. Trieste è concentrata e cinica in attacco: Guadagnin buca la difesa bolognese sul primo palo (2-5) e Elisa Ingannamorte finalizza una superiorità numerica con la rete del 2-6. Orchette sul +4 a metà gara.
Stesso copione anche nel terzo periodo. Guadagnin sigla il 2-7, Verducci tiene in scia il Bologna (3-7 con 6’22’’ sul cronometro). Le ospiti però allungano ancora: una staffilata al volo di Russignan vale il 3-8, si sblocca anche la controllatissima Lucrezia Cergol, che dal palo in superiorità mette in porta il massimo vantaggio alabardato (3-9). Sembra fatta, ma nel quarto periodo il Bologna ribalta l’inerzia del match. Verducci segna dopo appena 16’’ dall’inizio del tempo (4-9 in superiorità), poi Carvezaghi, Budassi e una doppietta di Nicolai confezionano un parziale di 5-0 che a 2’52’’ dalla sirena riapre clamorosamente i giochi sull’8-9. Nel momento più complicato del match le orchette conservano la giusta concentrazione. A 58’’ dalla fine Klatowski in superiorità gira in porta il preziosissimo 8-10, Guadagnin a 11’’ dall’epilogo completa la festa con la rete del definitivo 8-11.
Domenica prossima – 20 gennaio – “prima” casalinga per la Pallanuoto Trieste, che alla “Bianchi” ospiterà il Locatelli di Genova (ore 16.30).

RN BOLOGNA - PALLANUOTO TRIESTE 8-11 (1-3; 1-3; 1-3; 5-2)
RN BOLOGNA:
Fiorini, Monaco, Caverzaghi 1, Farneti, Invernizi, Verducci 2, Mataafa, Nicolai 4, Lepore, Budassi 1, Franci, Nasti, Guerriero. All. A. Posterivo
PALLANUOTO TRIESTE: S. Ingannamorte, Zadeu, Favero, Gant, Marussi, L. Cergol 1, Klatowski 1, E. Ingannamorte 1, Guadagnin 4, Rattelli 1, Jankovic 2, Russignan 1, Krasti. All. I. Colautti
Arbitro: Scarselli
NOTE: uscite per limite di falli Gant (T) nel terzo periodo, Rattelli (T) nel quarto periodo; nel secondo periodo Krasti (T) ha parato un rigore a Budassi; superiorità numeriche Rn Bologna 4/12 + 1 rigore, Pallanuoto Trieste 4/11

Potrebbe interessarti anche
Nuovo innesto in vista del campionato 2019/2020. La Pallanuoto Trieste ingaggia la centroboa russa Polina Kempf, due volte campione del mondo giovanile. "Grande occasione, cercherò di giocare al meglio per ripagare la fiducia della società"
Under 17: l'attaccante della Pallanuoto Trieste Andrea Mladossich (2002) giocherà il Campionato Europeo di Tbilisi