A1 MASCHILE

Arriva la Canottieri Napoli. Sabato 11 novembre alla "Bruno Bianchi" (ore 15.00) la Pallanuoto Trieste affronta l'attrezzata compagine partenopea, terza lo scorso anno. Krstovic: "Attenzione ai loro fuoriclasse"

Alabardati in buone condizioni di forma e temprati dal common-training con il Mladost. L'allenatore belgradese: "Non dobbiamo fare errori. Sarà fondamentale restare sempre dentro la partita". Tra gli ospiti fari puntati soprattutto su Giorgetti e Velotto

Arriva una squadra di blasone. Sabato 11 novembre, nella quarta giornata della serie A1 maschile 2017/2018, alla “Bruno Bianchi” la Pallanuoto Trieste ospiterà la Canottieri Napoli, reduce dal grande terzo posto conquistato al termine della scorsa stagione. Si gioca alle ore 15.00.

QUI PALLANUOTO TRIESTE Metabolizzata in fretta la (mezza) delusione di Siracusa, la Pallanuoto Trieste ha lavorato con grande intensità nel corso della settimana. L’obiettivo è quello di preparare al meglio un match che si preannuncia denso di insidie. E Miroslav Krstovic ha portato i suoi ragazzi a Zagabria, per un common-training con il Mladost, secondo in classifica nella Regionalna Liga (ovvero il massimo campionato balcanico) e squadra ricca di eccellenti individualità. Proprio come la Canottieri. “E’ stato un allenamento molto utile per noi – spiega il tecnico belgradese – ci è servito tanto giocare contro il Mladost. Nonostante la fatica, ho visto miglioramenti in attacco e in difesa, nel complesso tante buone cose. Adesso però dobbiamo metterle in pratica anche sabato”. Dal punto di vista fisico, gli alabardati appaiono tutti in buone condizioni di forma anche se Krstovic si riserverà fino all’immediata vigilia del match la possibilità di cambiare qualcosa rispetto ai 13 della trasferta in terra siciliana. “Rispetto molto la Canottieri – continua l’allenatore della Pallanuoto Trieste – giocano benissimo, hanno tanti giovani, hanno un bel progetto, simile al nostro, ma iniziato già da qualche anno. Hanno due giocatori che per me sono due fuoriclasse, ovvero Alessandro Velotto e Alex Giorgetti, dovremo controllarli con attenzione. Sono arrivati terzi lo scorso campionato, hanno giocato la Champions League, cosa si può dire di meglio?”. Avversario tostissimo per la Pallanuoto Trieste, che per conquistare un risultato positivo dovrà limitare al massimo gli errori. Krstovic conferma: “Non dobbiamo regalare gol ai due metri, lasciare passaggi facili al centroboa e soprattutto il nostro compito sarà quello di restare sempre dentro alla partita, concentrati. Ho tanta fiducia nella mia squadra”.

QUI CANOTTIERI NAPOLI Squadra forte e attrezzata quella partenopea. Lo scorso maggio a Torino la Canottieri sorprese lo Sport Management nella finale per il terzo posto dei play-off, conquistando una storica qualificazione alla Champions League. La massima competizione continentale per club è stata onorata al meglio dalla squadra di Paolo Zizza, che si è fermata soltanto al secondo turno preliminare, dopo aver pareggiato col Marsiglia (11-11) e perso con l’Osc Budapest (7-11). In questo primo scorso di campionato invece i giallorossi hanno iniziato battendo la Florentia alla “Scandone” (8-5), poi hanno impattato nel derby con il Posillipo (6-6) e sabato scorso si sono arresi ai vice-campioni d’Italia dell’An Brescia (8-11). Dopo aver perso in estate il centroboa Baraldi approdato allo Sport Management, la Canottieri si è rafforzata pescando a piene mani dai “cugini” dell’Acquachiara. Ai 2 metri è arrivato l’affidabile Federico Lapenna, sugli esterni i talentuosi Mario Del Basso e Gianluca Confuorto. Ma l’ossatura della compagine terza nel 2016/2017 è rimasta praticamente inalterata. Confermatissimo Alex Giorgetti, probabilmente uno dei migliori attaccanti a livello europeo, colonna del Settebello campione mondiale nel 2011 e argento olimpico nel 2012. Confermato pure il nazionale Alessandro Velotto, atleta universale e capace di ricoprire un po’ tutti i ruoli. Confermati anche il roccioso difensore Umberto Esposito, il temibile mancino Edoardo Campopiano e il portiere Gabriele Vassallo, sempre estremamente sicuro tra i pali. A dirigere l’orchestra ci penserà il veterano del gruppo, ovvero Fabrizio Buonocore, classe 1977, capitano e trascinatore di una Canottieri Napoli destinata anche quest’anno a lottare per i primi sei posti della classifica.
Sono quattro i precedenti tra Pallanuoto Trieste e Canottieri in serie A1 maschile, più una partita di Coppa Italia: bilancio del tutto favorevole ai napoletani, che hanno sempre battuto la squadra alabardata.

GLI ARBITRI La sfida tra Pallanuoto Trieste e Canottieri Napoli sarà diretta dai fischietti Luca Bianco di Gavardo (Brescia) e Francesco Romolini di Sesto Fiorentino (Firenze); delegato Michele Ingannamorte.

COME SEGUIRE LA PARTITA Il nostro appello ovviamente è quello di riempire la tribuna della “Bruno Bianchi” per sostenere a gran voce i ragazzi in calottina bianca. In ogni caso, per chi ci segue da lontano, la pagina Facebook della Pallanuoto Trieste (www.facebook.com/pallanuototrieste) pubblicherà gli aggiornamenti live sulla gara tra alabardati e partenopei.

LA GIORNATA Oltre al match della “Bianchi”, alle 15.00 si giocheranno altre due partite. Pronostico praticamente scontato in quella di Busto Arisizio tra uno Sport Management reduce dalla vittoria di Belgrado in Euro Cup e la sorprendente Lazio. Sarà invece battaglia a Bogliasco, con i padroni di casa che attendono l’Ortigia Siracusa. Alle 16.00 confronto molto interessante tra Savona e Catania con diretta streaming su Waterpolo Channel (www.federnuoto.it/live), mentre il Torino 81 proverà a conquistare i primi punti in campionato contro la giovanissima Acquachiara. Compito impossibile per il Posillipo a Mompiano contro l’An Brescia e per la Rn Florentia, che alle 18.00 affronterà i campioni d’Italia della Pro Recco.

Potrebbe interessarti anche
Trasferta napoletana per la Pallanuoto Trieste. Mercoledì 22 novembre (ore 14.30) alla "Felice Scandone" gli alabardati se la vedranno con il blasonato Posillipo. Scontro diretto importante per entrambe le formazioni
Ottime prestazioni al Trofeo Velocità della "Bruno Bianchi". Le sorelle Capitanio e Roberta Antonione regalano spettacolo