Notizie

Addio a Matteo Bartoli, il cordoglio della Pallanuoto Trieste

Da parte nostra un grande abbraccio alla cara amica Marcella e alla figlia Francesca

Lo sport triestino è in lutto. Si è spento all’età di 90 anni Matteo Bartoli. Atleta eclettico, ha praticato con ottimi risultati il canottaggio, diventando campione italiano Juniores nel 1954, e il ciclismo. Lasciata l’attività agonistica per intraprendere un fecondo percorso professionale come farmacista, è stato a lungo un apprezzato dirigente sportivo ricoprendo il ruolo di presidente della storica Società Ginnastica Triestina dal 1980 fino al 1997. È stato anche presidente del Panathlon Club di Trieste e del Rotary Club, presidente regionale e vicepresidente nazionale dell’Associazione Atleti Olimpici e Azzurri d’Italia, è stato insignito della Stella d’Oro del Coni per meriti sportivi.
A sua moglie, la nostra cara amica Marcella, e a sua figlia Francesca, va un grande abbraccio e il più sentito cordoglio da parte di tutta la Pallanuoto Trieste, del presidente Enrico Samer, del vice-presidente Renzo Colautti, dello staff e degli atleti.

Potrebbe interessarti anche
Trieste d'autorità, largo successo a Santa Maria Capua Vetere (7-13)
Non si gioca la sfida della "Bianchi" con l'Orizzonte Catania, gara rinviata